Dl Agosto ed IMU: il regime degli agricoltori pensionati

 
 L'art. 78-bis, comma 3 del D.L. 14 agosto 2020, n.104 ha finalmente chiarito che anche l'agricoltore pensionato, in quanto mantiene lo status di coltivatore diretto o imprenditore agricolo professionale, non è tenuto a pagare L'Imu sui terreni,a condizione che, continuando a svolgere attività in agricoltura, mantenga l'iscrizione nella relativa gestione previdenziale e assistenziale agricola. 
La novità che riconosce il requisito viene espressamente qualificata come interpretazione autentica, a seguito dell'intervento effettuato dapprima dal MEF con la Circolare 3/DF del 18 maggio 2012,  poi con la Risoluzione n. 1/DF pubblicata il 28 febbraio 2018.
Alla norma è stata riconosciuta efficacia retroattiva e per tale ragione consente di applicare le agevolazioni Imu anche per i periodi di imposta passati; pertanto, al pensionato, o ai familiari coadiuvanti, è concesso di chiedere la restituzione dell'imposta versata nei cinque anni precedenti.

Contatta lo studio: